Boom di inserzionisti su Facebook

Mentre Google pensa al Banner del futuro, Facebook non sta a certo con le mani in mano. Con mezzo miliardo di utenti Facebook non solo è il social network più popoloso al mondo, ma fa gola sempre di più al mondo pubblicitario e punta a diventare il sito più gettonato per gli inserzionisti online. Ad indicare questa tendenza è il mercato statunitense della pubblicità su Internet, dove il sito fondato dall'ormai celebre Mark Zuckerberg ha veicolato negli ultimi mesi quasi una pubblicità su quattro fra tutte quelle viste dagli internauti negli Usa.

I dati sono stati resi noti dall'ultimo rapporto di comScore, secondo il quale nel terzo trimestre del 2010 Facebook ha raddoppiato la sua quota totale del mercato dei banner pubblicitari raggiungendo l'attuale 23,2%, dal 9,2% dello stesso periodo del 2009, e totalizzando più del doppio dei siti a marchio Yahoo!, che con l'11% si sono attestati al secondo posto. Facebook ha raccolto da luglio a settembre più inserzioni grafiche pubblicitarie di Yahoo!, Microsoft, News Corp e Google messi insieme, che rispettivamente sono ai gradini successivi nella classifica stilata dalla società di ricerca.

Nel trimestre in questione il social network ha totalizzato 297 miliardi di banner visti negli Usa, e se il trend venisse confermato anche nei prossimi mesi su Facebook potrebbero "viaggiare" mille miliardi di banner all'anno. La fiducia nel 'canale' Facebook è, quindi, aumentata, ma bisogna comunque pianificare una campagna e non dimenticare il tipo di target, per non sprecare il nostro budget. La singola inserzione su Google mantiene ancora un valore più elevato, grazie al posizionamento su siti affini in base alle parole chiave selezionate.

D'altra parte, creare un pagina aziendale su Facebook ha costi molto contenuti e rappresenta comunque il punto di partenza fondamentale per iniziare una campagna pubblicitaria; e il target in questione è selezionabile in maniera molto accurata.