In crescita l'e-commerce italiano

Il commercio elettronico dello Stivale registra dati sempre più incoraggianti e le previsioni per l'anno corrente sono più che ottimistiche; secondo una proiezione operata dalla School of Management del Politecnico di Milano e dal Consorzio Netcomm, alla fine dell'anno la crescita sarà pari al 14%. Il risultato italiano in Europa sarebbe secondo soltanto a quello francese che si piazzerebbe in cima al podio con un +15%, mentre è migliore di quello della Germania per la quale si prevede una crescita del 12%; in totale il giro d'affari per il 2010 dovrebbe essere in Italia pari a 6,5 miliardi.

A crescere sarebbe prevalentemente il B2B, ma anche il B2C mostra segni di miglioramento superato la soglia dell'1%, un dato però molto lontano da quello di altri paesi come per esempio il Regno Unito con un 10% o la Germania dove il B2C rappresenta il 7% del totale. In totale sarebbero 8 milioni gli Italiani che avrebbero comprato almeno una volta su Internet nel corso degli ultimi dodici mesi; la spesa media si aggirerebbe intorno agli 800/900 Euro, mentre il settore più attivo sarebbe ancora quello turistico con un giro d'affari pari a circa 440 milioni di Euro.