Google annuncia disposizioni contro le contraffazioni

La notizia arriva dal blog di Google Italia, dove si annunciano nuovi accorgimenti contro gli inserzionisti di merci contraffatte. L'impegno di Google nel combattere, più in generale, la diffusione dello spam è già noto attraverso la posta di Gmail. Recentemente, si sono raggiunti risultati anche attraverso AdWords e AdSense, i due sistemi di Google che permettono rispettivamente di comprare click e vendere spazio pubblicitario su Internet.

Negli ultimi 6 mesi del 2010, sono stati chiusi circa 50.000 account di Google AdWords per aver provato a pubblicizzare merci falsificate. Il rimedio preventivo e automatico non esiste e difficilmente sarà realizzabile. Intanto, sono state intraprese 3 novità, atte soprattutto a velocizzare i provvedimenti.

Da adesso, infatti, basteranno 24 ore dal reclamo per rimuovere un annuncio e sarà molto più semplice il sistema di segnalazione.

Si sono rivelati molto utili in merito, inoltre, i sistemi di feedback degli annunci: chi riceve scarsi feedback, viene sospettato di contraffazione e controllato. Sempre nel corso del secondo semestre dell'anno scorso, più del 95% degli account cancellati per falsificazioni sono stati individuati con questo metodo.

Attendiamo di vedere, quindi, se le nuove norme miglioreranno il sistema di Pay per click, che si dimostra sempre più essere un utile sistema di web advertising e un ottimo strumento di marketing sia per gli inserzionisti che per i proprietari di siti.