Internet: il futuro motore dell'economia italiana

Google ha recentemente commissionato al Boston Consulting Group uno studio sull'importanza di Internet nell'economia italiana, mettendo in luce i punti di forza, gli aspetti trainanti e le differenze con gli altri paesi. Il rapporto che ne è nato è disponibile al sito www.fattoreinternet.it ed è decisamente positivo riguardo alla crescita del potere economico dell'elemento 'Web'.

Nel video, di circa 4 minuti, è possibile visionare una breve presentazione del report. I dati più rilevanti sono quelli che mostrano come Internet ha contribuito, nel 2010, al 2% del PIL italiano, con circa 31,5 miliardi di euro.

Un giro d'affari che, secondo le stime, è destinato a raddoppiare entro il 2015. L'Italia spicca per il numero di SmartPhone (oltre 15 milioni), con una conseguente propensione all'acquisto tramite connessione internet da cellulare decisamente superiore a qualsiasi altro paese europeo.

Il rapporto dimostra anche come «le piccole imprese che hanno un a presenza attiva su Internet fatturano di più, esportano di più, assumono di più e sono più produttive», aspetto decisamente interessante.

Internet può quindi rappresentare seriamente una delle principali leve di crescita economica. Il punto è sapere investire sui canali giusti.