Le aziende e la brand reputation online

Con l'avvento di sempre nuovi social network, nuovi forum e nuove tecnologie, le aziende stanno cominciando a comprendere quanto sia importante tutelare la propria reputazione online. Il modo migliore per avere un ottimo brand reputation è puntare sulla trasparenza e sul coinvolgimento nella conversazione.

Un commento o una risposta fatti nel modo sbagliato potrebbero fomentare molte opinioni negative e chiudere definitivamente alla possibilità  di dialogo. E' importante, quindi, sviluppare strategie sui social media e strumenti di ricerca per monitorare i temi e il sentiment degli utenti; così da poter anticipare eventuali problemi.

Useful Social Media e Ethical Corporation hanno recentemente elaborato un rapporto che fornisce dati e analisi su come i social media vengono utilizzati da attivisti e Ong per sviluppare campagne, e come le aziende possono utilizzare gli stessi strumenti per contrastare gli attacchi.

L'indagine ha dimostrato come alcune aziende si sono preparate per difendersi dall'attacco di campagne veicolate tramite i social network. Tra le aziende 'vittime' di attacchi, il 20% era del tutto impreparato mentre solo il 15% ha dichiarato di essersi completamente impegnato per contrastare il problema.

Ma quali sono i canali più utilizzati per veicolare informazioni? Per i professionisti della responsabilità  sociale, al primo posto c'è naturalmente Facebook, utilizzato dal 71% delle imprese; seguono Twitter e LinkedIn, che si attestano entrambi intorno al 60%. Infine, ci sono YouTube (40%) e Google+ (20%).